Sul concetto di ristrutturazione/aumenti di volumetria art.3 DRP380/01 e agevolazioni fiscali

In merito a quanto più volte discusso e affrontato durante il corso sul concetto di “ristrutturazione edilizia” che è stato di recente soggetto a modifiche con il Decreto semplificazione si è più volte fatto notare che il DPR 380/01 oggi prevede anche una demolizione e ricostruzione con differenti volumetrie, l’agenzia delle entrate ha però messo il “paletto” aggiuntivo a chi volesse accedere al Superbonus del mantenimento della stessa volumetria.
Penso che questo concetto arrivi dalle recenti scoperte che ho fatto e mi accingo a condividere per avere il Vostro parere e dell’Avv. Micheli.
Rimando alla circolare 13/E dell’agenzia delle entrate del 31/05/2019 (che tratta la dichiarazione dei redditi per spese che hanno diritto a detrazione d’imposta/cessione del credito)
a pagg 257/259 è possibile vedere quanto l’agenzia chiariva per le spese di RISTRUTTURAZIONE ed il concetto di demolizione/ricostruzione.
Riassumendo di seguito sembrerebbe che sulla base del DPR (antecedente la sua ultima modifica) l’agenzia interpretava le seguenti casisitiche:

  • demolizione e ricostruzione con meno volumetria (anche con sedime lievemente diverso) si ha diritto alla detrazione fiscale
  • demolizione e ricostruzione con volumetria in aumento si perde totalmente il diritto all’agevolazione in quanto paragonato ad un edificazione ex-novo
  • ristrutturazione (senza demolizione) con incremento di volumetria vige la regola della scissione netta fra ciò che è ristrutturato e ciò che invece è considerabile ampliamento, per il primo ho diritto alle detrazioni fiscali, mentre l’ampliamento va considerato quota a parte ed è escluso dalle detrazioni.

Tutto questo concetto mi sembra che sia stato ripreso dall’agenzia per la stesura delle linee guida del superbonus, ove vige ancora il vincolo del mantenimento del volume SENZA PERO’ tenere conto dell’evoluzione che nel frattempo l’art 3 del DPR ha subito con il decreto semplificazioni.

Mi piacerebbe in merito avviare un dibatitto utile per tutti, ed avere un parere da parte dell’Avv.
Magari al fine di effettuare un interpello molto specifico all’agenzia che chiarisca un po’ meglio la situazione e se aggiorneranno il tutto al nuovo concetto di ristrutturazione.