Riconfinamento con mappe CXF

Buongiorno a tutti, devo eseguire un riconfinamento in un foglio di mappa in cui non esistono fabbricati e/o altri punti d’appoggio. Premesso che non mi è possibile avere le scansioni dei fogli di impianto, in quanto non presenti presso l’agenzia del territorio della mia provincia e premesso anche che per visionare/lucidare i fogli di impianto dovrei andare al catasto (peraltro ancora chiuso x emergenza covid) e mettermi con squadrette, righe e matita a disegnare la parametratura e la particella di interesse nonchè i fabbricati dei fogli limitrofi, il tutto fatto in posizione non comodissima e quindi con la possibilità di riportarmi errori di copiatura e successivi errori di deformazione della carta lucida.
Premesso tutto questo chiedo: se utilizzassi le mappe cxf, che dovrebbero essere le scansioni delle canapine di visura, che precisione avrei nel riconfinamento?
Grazie a chi vorrà rispondere

Ciao Gandolfo,
questo forum è dedicato solo a quesiti inerenti i corsi online frequentati, non a quelli generici riguardanti le varie tematiche. Il forum per questo tipo di quesiti è quello di www.topgeometri.it, dove vedo che sei già registrato.
Ti invito quindi a riscrivere questo tuo quesito sul forum di www.topgeometri.it alla sezione Riconfinazioni.

geom. Gianni Rossi
Responsabile corsi online del Collegio Geometri e G.L. di Padova
cell. 3202896417
Email: gianni.rossi@corsigeometri.it
www.corsigeometri.it
www.topgeometri.it