Diritto di Abitazione coniuge superstite escluso dal testamento

Salve, devo redigere una successione testamentaria. Il de cuius per testamento lascia ai due figli tutti i beni immobili. In particolare, alla figlia lascia la casa dove viveva col coniuge )era interamente di sua proprietà) e il relativo deposito di pertinenza. Il mio quesito è questo: alla moglie spetta comunque il diritto di abitazione o no? Ho visto che in una successione legittima, anche in caso di rinuncia all’eredità, spetta comunque al coniuge superstite il diritto di abitazione… ma nel caso in cui il coniuge venga estromesso dal testamento? In caso di eventuale risposta affermativa, come devo riportare le quote in successione (proprietaria la figlia per 1/1 e abitazione al coniuge per 1/1, ma con quali valori?). Grazie