Corso 329-331 - Sanatorie Edilizie e Superbonus - SCRIVETE QUI LE VOSTRE DOMANDE

Ciao a tutti,
questo topic è dedicato alle domande poste dagli iscritti al corso in oggetto. Pertanto, se siete iscritti a questo corso e avete dei quesiti che desiderate formulare al docente, scriveteli qui cliccando il bottone Rispondi che trovate alla fine dei messaggi già presenti. Il docente terrà monitorato questo topic e potrà così rispondervi durante le lezioni del corso stesso.
Qui in calce riporto le domande già pervenute durante i recenti seminari online sul tema.
Resto a disposizione per eventuali altre informazioni.

geom. Gianni Rossi
Responsabile corsi online del Collegio Geometri e G.L. di Padova
cell. 3202896417
Email: gianni.rossi@corsigeometri.it
www.corsigeometri.it
www.topgeometri.it

Nome/cognome Domanda
Gianfranco Melandri La regolarità urbanistico edilizia deve essere riferita alla legislazione nazionale o può essere riferita alla legislazione regionale?
Claudio Rossi condominio, al piano terra catastalmente è discoteca, dismessa da oltre 10 anni, urbanisticamente non hanno mai chiesto nulla, devo fare richiesta di sanatoria e regolarizzare prima di fare il cappotto? grazie
Fabio Deandrea In un condominio come abuso edilizio al piano terra internamente, se esternamente è corretto x fare un cappotto del 110%, si può eseguire comunque, o si deve evitare solo per quel piano o non si può proprio fare x tutto il condominio?
Giorgio Mogentale chi sottoscrive la dichiarazione di conformità edilizia e urbanistica?
Massimo Trivellato per quanto riguarda la conformità edilizia la dichiara il geom. indipendentemente dal termotecnico
Giuseppe Dignatici Qualora io abbia emesso la certificazione di conformità urbanistica e catastale di un edificio, per un atto di compravendita, la stessa dichiarazione può essere utilizzata dalla proprietà per il Superbonus o altre agevolazioni fiscali? Se si, quali responsabilità ricadono sul sottoscritto?
Paolo Montisci il fabbricato senza agibilita’ / abitabilita’ rientra nel 110?

Buona sera,
nel caso in cui si voglia realizzare una coibentazione sulle pareti esterne di un condominio oltre che ulteriori interventi trainanti sempre sulle parti comuni , rileva in maniera negativa il fatto che un condomine abbia ampliato senza titolo abilitativo ediizio il suo appartamento posto al piano copertura (sul terrazzo proprio) ?
O per meglio dire l’abuso edilizio del privato realizzato sul suo terrazzo (ma copertura di altri sottostanti) impedisce di poter accedere ai benefici fiscali?
Grazie

Buonasera, ai fini del SuperBonus 110% deve essere rilasciata da noi tecnici la conformità urbanistica/edilizia.
A mio avviso la valutazione sulla conformità urbanistica edilizia di un immobile deve prendere esclusivamente in esame:

  • la conformità dei dati di identificazione catastale;
  • la conformità tra lo stato di fatto rilevato e le planimetrie catastali;
  • la conformità ai titoli edilizi;
    senza considerare l’esistenza o meno dell’abitabilità, sia essa totalmente assente, o assente soltanto per un titolo abilitativo edilizio ottenuto successivamente.
    Ci si dovrà invece preoccupare di inoltrare la Segnalazione Certificata di Agibilità al termine dell’intervento.
    Corretto?

Buonasera, l’agibilità/abitabilità è vincolante ai fini del 110%. Se si, nel caso di un impianto elettrico ultimato nel 1980, basta un’ autocertificazione del tecnico oppure bisogna consultare un elettricista per un visto di conformità ed adeguamento dello stesso?

Se ho delle difformità sulla dimensione delle verande e che sono state inserite in progetto e poi non realizzate, per poter accede al superbonus 110%, devo comunque presentare un accertamento di conformità anche se non si deve intervenire sulle verande?
Infine, per poter accedere al superbonus 110%, deve avere la conformità anche il piano terra che è destinato a garage?

BONUS ED AGIBILITA’
Immobile legittimato a seguito C.E. condono L. 47/1985 con destinazione residenziale, ma privo del certificato di agibilità per carenza di requisiti dimensionali/igienico-sanitari (es. altezze utili insufficienti), con carenze non risolvibili.
Può accedere a bonus Ristrutt., Ecobonus, Facciate ecc., pur non potendo procedere a scia agibibilità a fine intervento ?

2 Mi Piace

Buongiorno.
In FVG è in vigore la LR 19/2009 che prevede come tolleranza il 3%. in caso di sanatoria/riduzione a conformità, per non incorrere in futuri accertamenti/dinieghi per il 110% è necessario il rispetto del 2% o vale la Legge regionale?

TOLLERANZE COSTRUTTIVE
La nuova formulazione sulle tolleranze, così come riportata al 1° comma dell’art 34bis del DPR 380, anche con l’inserimento di:
e di ogni altro parametro delle singole unità immobiliari
sembrerebbe estendere la tolleranza del 2% a tutti i requisiti prescritti per la singola unità immobiliare quali ad esempio superficie, dimensione e/o altezza minina dei vani. E ciò anche in difetto dei requisiti minimi igienico-sanitari. E’ corretta tale interpretazione?
Grazie.

Salve a tutti, vorrei sapere se un immobile costruito con concessione edilizia del 2020 e ultimato nel 2021 con classe energetica C, può usufruire del superbonus per poter arrivare in classe A…??? Ringrazio anticipatamente chi vorrà aiutarmi.

Buongiorno, avrei bisogno di chiarimenti in merito all’art.34 bis Testo Unico. In presenza di sole modifiche nella suddivisione interna rispetto allo stato autorizzato, realizzate nello stesso momento in cui è stato edificato il fabbricato (quindi inquadrabili come interventi di cui al comma 2 dell’art.34 bis), come si procede operativamente?Serve una asseverazione da presentare in comune?
Se le modifiche interne sopra esposte, vertono su di un edificio ricadente in zona sottoposta a vincolo (decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, art. 142), come ci si deve comportare? grazie

1 Mi Piace

Vorrei sapere su per il Bonus Facciate ci sono le stesse certificazioni di conformità urbanistiche e catastali del SuperBonus da fare per ottenere la detrazione. Grazie.

Condominio con riscaldamento centralizzato con all’ultimo piano appartamenti con mansarde soprastanti (superficie accessoria) riscaldate (siamo nelle Marche dove si possono riscaldare).
Se nelle mansarde sono stati fatti abusi (bagni non regolari) posso usufruire del superbonus per coibentare il tetto che è parte comune anche se ne andrebbe a beneficiare soprattutto l’appartamento che ha fatto l’abuso?

Caso di edificio unifamiliare costruito nel 1985 in cui é stato realizzato controterra in corso d’opera vespaio areato che ha ridotto altezza netta ambienti seminterrato da 2.50 (progetto PdC) a 2.15 m (stato di fatto).
Il pavimento su vespaio é conforme alle disposizioni dell’epoca ma non a quelle di oggi non rispondendo ai requisiti energetici (pavimento non isolato).
Come deve essere gestita la sanatoria in questo caso?

Non riesco a comprendere come si inserisce il concetto di “doppia conformità” sotto il profilo strutturale nell’applicazione degli articoli 36-37 del TUE. Possiamo procedere con la sanatoria anche quando l’intervento incide sulla staticità dell’immobile ? Possiamo avvalerci di una certificazione di idoneità statica ? Non occorre sempre e comunque ottenere l’autorizzazione in zona sismica ?

Buongiorno,
mi trovo a svolgere una verifica di conformità urbanistica in un condominio edificato nel 1974.
Rispetto al progetto autorizzato, l’edificio realizzato rispetta il sedime e le altezze. Mentre la tipologia architettonica varia sensibilmente (prospetti dello stato autorizzato molto differenti rispetto all’edificato).
Specifico che il condominio ricade in zona soggetta a vincolo paesaggistico (Vincolo ex Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, articolo 136).
Nel 1989, per ciascuna unità immobiliare, è stato ottenuto il condono. Le varie pratiche di condono, riportano solamente la piantina dell’alloggio in esame, senza gialli e rossi e senza nessuna indicazione dei prospetti.
Considerato che la situazione rilevata rispecchia quanto presente nei condoni, ma che in questi non si fa riferimento alle modifiche prospettiche in relazione alle finiture e alla tipologia architettonica, l’immobile può essere considerato conforme?
Grazie

Quando a seguito di un accesso atti non viene trovato nessun documento, chi deve certificare l’esito negativo della ricerca? Ovvero chi deve dichiarare che non ci sono atti depositati ?

Mi è successo di avere trovato l’esistenza di una pratica nell’elenco del Comune ma della pratica non vi è nessuna traccia, manca il faldone completo dell’anno in questione, posso pretendere una dichiarazione del RUP? Perchè nel caso specifico si rifiuta di rilasciarmi qualcosa di scritto e io non so come posso comportarmi.
Grazie

Buongiorno,
prendo spunto da una domanda del test a cui non ho saputo dare risposta: a seguito di opere in assenza o in difformità dal titolo, per le quali è stata portata a termine un procedimento in sanatoria con esito positivo, il direttore lavori che all’epoca era responsabile degli abusi è ancora perseguibile? Può essere chiamato in causa per una richiesta di risarcimento delle spese inerenti la sanatoria? Le dichiarazioni del Direttore Lavori hanno un termine di prescrizione?
Grazie

Ringrazio per la risposta avuta al mio quesito.

Chiedo risposta in merito alla seconda parte della domanda, in cui mi interrogavo sul comportamento da tenere per irregolarità interne in corso d’opera, in immobili ricadenti in vincolo paesaggistico.

Grazie

Buongiorno, un fabbricato composto di 3 unità edilizie a schiera indipendenti, costruito intorno al 1983 ed abitabile nel 1986. Negli anni ‘90 il proprietario di una unità, ha costruito abusivamente un portico in aderenza alla sua residenza ed ora ne chiede la sanatoria con P. di C… Ad integrazione dell’istanza ed a completamento dell’iter amministrativo, il Comune chiede tutta una serie di documenti relativi alla residenza (che non è interessata dalla richiesta sanatoria), tra cui anche la REGOLARITA’ DELL’UNITA EDILIZIA RESIDENZIALE. E’ legittima questa richiesta? Grazie della risposta
Alessandro