Corso 143 - Riconfinazione analitica di confini da mappa - del 24/03/2020 - video, materiale e test

Ciao a tutti,

vi informo che ho caricato il video, il materiale, e il test della lezione in oggetto. Trovate come al solito tutto sulla vostra pagina personale del corso accessibile facendo il login dal sito www.corsigeometri.it .

N.B.: se la pagina non vi appare subito, attivate il menù Profilo | I miei Corsi . Se avete più corsi/seminari, andate sul titolo 143 - Riconfinazione analitica di confini da mappa e, se la sezione risulta chiusa, cliccateci sopra.

D’ora in avanti potete:

  1. Vedere (o rivedere) la registrazione della lezione cliccando sul bottone “video”.
  2. Scaricare il file ZIP cliccando sul bottone “File”. Il file contiene il PDF delle slide della lezione (Riconfinazione_analitica_da_mappa.PDF), più tutti i documenti di corredo presentati al corso.
  3. Sostenere il test cliccando l’apposito bottone. Il test si compone di n. 15 domande (per superarlo bisogna quindi rispondere correttamente ad almeno 12, pari all’80%), il tempo a disposizione per completarlo è di 1 ora e si hanno a disposizione 2 tentativi.

Per qualsiasi chiarimento, dubbio, quesito o commento rispondete qui sotto.

geom. Gianni Rossi
Responsabile corsi online del Collegio Geometri e G.L. di Padova
cell. 3202896417
Email: gianni.rossi@corsigeometri.it
www.corsigeometri.it
www.topgeometri.it

Nel corso, ho si è parlato che con gli strumenti di rilievo topografico mederni, si ha la possibilità di rilevare punti anche molto lontani dal nostro confine e anche in fogli limitrofi. La mia domanda è, se devo effettuare un riconfinamento e non ho i dati analitici ma solo il foglio della mappa d’impianto, è sempre corretto e conveniente utilizzare punti ricadenti in fogli limitrofi con confini di foglio molto discrepanti?
Secondo me quando non si hanno le bozze dei rilievi, i calcoli analitici degli stessi e le coordinate d’impianto dei punti di origine, ma solo una mera rappresentazione grafica della mappa d’impianto, è meglio non tenere in considerazione i fogli limitrofi per un riconfinamento, visto con non sono delle moderne aerofotogrammetrie, e quindi ogni foglio ha una distorsione diversa e pure per gli algoritmi più sofisticati, questo potrebbe creare dei problemi nel ricostruire i confini.
Da considerare inoltre che molti confini di foglio sono rappresentati da dei corsi d’acqua e che con le tecnologie dell’epoca non sempre sono stati rilevato per bene e che ad oggi gli stessi corsi d’acqua si sono profondamente mutati.
Purtroppo non ho potuto seguire il vostro corso in diretta per poter fare questa domanda, spero abbiate il tempo di rispondere, grazie

Ciao Domenico,
visto l’interessante quesito che hai posto, lo riportato e ti ho risposto sul forum di www.topgeometri.it in modo che possa essere letto anche dagli altri utenti del sito. Lo trovi accendendo al forum (menù in alto) di www.topgeometri.it alla sezione Riconfinazioni.
Se vuoi replicare, scrivi pure lì.

A presto,

geom. Gianni Rossi
Responsabile corsi online del Collegio Geometri e G.L. di Padova
cell. 3202896417
Email: gianni.rossi@corsigeometri.it
www.corsigeometri.it
www.topgeometri.it